Simone Fattori

SUONI NELL'ETERE

Quando nasce il tormentone estivo? Ben prima di quanto si possa pensare. E’ l’alba degli anni ’60, il benessere economico genererà la moda della villeggiatura, e con essa un filone musicale che ogni estate produrrà una serie infinita di tormentoni balneari.

C’è una storia poco conosciuta fuori dal Raccordo Anulare ma che aggiunge qualche particolare in più al racconto di quale fosse il livello del comune senso del pudore nel sistema dei media italiano alla metà degli anni ’70 e quale sia stato l’effetto dirompente che su di esso hanno avuto le prime radio libere.

Tra il 1988 e il 1991 un filone del rock comincia a fare rumore, e non soltanto perché è questo sottofondo rumoroso che ne contraddistingue le strofe malinconiche, prima di un ritornello urlato e dall’improvvisa esplosione melodica.