Simone Fattori

SUONI NELL'ETERE

Nell’america dei primi anni ’60 il veicolo che permette, come una sorta di vetrina, di far conoscere le nuove produzioni musicali prodotte a ciclo continuo dalla sempre più fiorente industria discografica è la radio. È attraverso essa che l’ascoltatore conosce le nuove produzioni e si orienta nell’acquisto dei dischi a 45 giri.

Chi da giovanissimo ha avuto una bruciante passione per la musica, spesso al punto da farla diventare un mestiere, ha avuto nella maggior parte dei casi dei fratelli maggiori (sovente senza legami di sangue) che lo hanno introdotto e guidato nel mondo dei suoni.

La storia si è tramandata per anni come una leggenda. Si diceva che Paul McCartney avesse suonato in un disco dei Beach Boys. Coloro che erano presenti in studio, in quel 1966, ricordano benissimo la visita di Paul durante la complessa lavorazione di Smile, ma come è noto quel disco non è mai uscito dal …

Continua a leggere