Simone Fattori

SUONI NELL'ETERE

C’è una storia poco conosciuta fuori dal Raccordo Anulare ma che aggiunge qualche particolare in più al racconto di quale fosse il livello del comune senso del pudore nel sistema dei media italiano alla metà degli anni ’70 e quale sia stato l’effetto dirompente che su di esso hanno avuto le prime radio libere.

Una delle emittenti più ascoltate a Roma era Radio Luna, sulla quale trasmettevano personaggi quali Foxy John, Francesco Acampora, Clelia Bendandi, Federica, Sergio Mancinelli, Federico l’Olandese Volante, Sergio Brasil e Gianni Elsner. Qui nel febbraio del 1977 (ma secondo la protagonista sarebbero iniziate già alla fondazione della radio, nel 1975) iniziano le trasmissioni di Voulez-vous coucher avec moi?, tutte le notti da mezzanotte alle due. Alla base del programma c’erano le telefonate confidenziali degli ascoltatori e delle ascoltatrici, stimolate da una voce femminile, che li chiamava “Cicciolini” e “Ciccioline”, a raccontare le loro esperienze e i loro sogni erotici.

La suadente voce era di una venticinquenne ungherese, Elena Ilona Anna Staller, appena arrivata in Italia per fare la modella, forte della recente elezione a Miss Ungheria. Sarà un successo nazionale, un caso del quale si occuperanno anche le tv e i giornali, ma soprattutto sarà l’inizio della carriera di Ilona Staller, che da questo programma prenderà il nome d’arte che l’accompagnerà nel mondo del porno fino a portarla in Parlamento.

Anni dopo racconterà, a proposito degli anni di Radio Luna: “Nessuno degli ascoltatori mi aveva mai vista. Nessuno conosceva il mio aspetto fisico e la loro fantasia viaggiava, erano innamorati di me, delle mie parole, della mia gran voglia di amare e di vivere”. 

L’emittente romana, anche sull’onda di questo successo, nel 1978 realizzerà la prima  syndications italiana, interconnettendo le numerose emittenti che su tutto il territorio nazionale avevano scelto il nome di Radio Luna e creando un circuito che per buona parte della giornata trasmetteva gli stessi programmi, realizzati su cassette inviate via posta. 

Ho raccontato questa storia sul libro Suoni nell’etere, e ne ho parlato durante un’intervista a Radio Deejay incuriosendo Chicco Giuliani. Tra noi è nata una sorta di scommessa, che Chicco ha vinto intervistando sul tema proprio Ilona Staller.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: